Il gioco è vietato ai minori di 18 anni. Giocare troppo può causare dipendenza patologica. Consulta le probabilità di vincita.
Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare i servizi e analizzare le preferenze dei suoi utenti. Continuando la navigazione l’utente accetta automaticamente l'utilizzo dei cookie. Per maggiori info e modificare le impostazioni clicca qui.

Regole della Bestia

 

Il mazzo di carte

 

Si gioca con un mazzo di 40 carte italiane tradizionali che i giocatori possono selezionare a loro piacimento tra quelle disponibili sul sito (napoletane, piacentine…); è inoltre possibile selezionare le carte francesi senza i Jolly, gli 8, i nove e i dieci.

La corrispondenza dei semi tra carte italiani e francesi è la seguente:

 

denari = quadri
coppe = cuori
bastoni = fiori
spade = picche

 

Il valore delle carte - la briscola

 

Ai fini delle prese, Il valore delle carte nella bestia è esattamente uguale a quello della briscola e cioè, dall'alto al basso: Asso, tre, re, cavallo, fante, 7, 6, 5, 4, 2.

All'inizio di ogni smazzata viene stabilito un seme dominante detto "briscola": al fine di stabilire chi farà la presa, le carte del seme di briscola hanno valore maggiore di quelle di tutti gli altri semi.

Nota bene: ai fini del punteggio, le carte non hanno valore ma conta solo il numero di prese fatte.

 

L'invito, il piatto, il rischio bestia

 

L'invito è l'importo che i giocatori devono versare nel piatto per partecipare alla smazzata.

Il piatto è la somma posta a centro tavolo che sarà suddivisa tra i vincitori della smazzata.

Si dice che un giocatore va in bestia quando non realizza neanche una presa nel gioco della carta. Si dicerischio bestia (o sempicemente "bestia") l'importo che devono versare nel piatto i giocatori che sono andati in bestia.

Il piatto viene formato dal pagamento degli inviti e dalle bestie.

Il valore del piatto a inizio smazzata, prima degli inviti, è detto piatto iniziale. Il piatto iniziale può essere uguale a zero o può avere un valore se nella smazzata precedente si è verificata almeno una bestia.

 

I giocatori che hanno diritto a partecipare alla smazzata

 

I giocatori che hanno diritto a partecipare a una smazzata vengono detti "giocatori attivi" e sono determinati come segue.

Nei tornei vengono eliminati i giocatori che rimangono senza chips a inizio smazzata, prima di mettere l'invito. Si precisa che ciò è valido anche se, nella smazzata precedente, alcuni di essi avevano pagato una bestia; ciò detto:

  • se il piatto iniziale è uguale a zero, partecipano al gioco tutti i giocatori presenti al tavolo al termine della smazzata precedente;

  • se il piatto iniziale è maggiore di zero, possono partecipare alla smazzata solo i giocatori che hanno versato l'invito nella smazzata precedente. Se un giocatore nuovo si aggiunge a un tavolo e il piatto iniziale è maggiore di zero, non gioca fino alla smazzata in cui il piatto iniziale torna ad essere = 0

 

Il valore dell'invito e della bestia

 

Il valore massimo dell'invito è predeterminato ed aumenta nel tempo secondo "livelli" prestabiliti.

Il valore massimo del rischio bestia è uguale al piatto.

Può succedere, però, che uno o più giocatori presenti al tavolo non abbiano credito sufficiente per versare nel piatto l'invito previsto o, dopo aver versato l'invito, non siano in grado di pagare l'eventuale bestia. In questi casi valgono le seguenti regole:

  • se almeno un giocatore non ha credito sufficiente per versare l'invito previsto, l'invito è pari al credito residuo più basso tra quelli dei giocatori che hanno diritto a partecipare alla smazzata che si gioca con bestia = 0;

  • se, dopo aver versato l'invito, almeno un giocatore non ha credito sufficiente per far fronte all'eventuale rischio bestia, il rischio bestia è determinato dal credito residuo più basso tra quelli dei giocatori che hanno diritto a partecipare alla smazzata;

Si precisa che non è necessario fare i conti per stabilire questi valori perché, a inizio di ogni smazzata, appariranno sempre i seguenti valori:

  • invito
  • piatto
  • rischio bestia

 

Svolgimento del gioco

 

Designazione del mazziere

 

Il mazziere è il giocatore da cui il sistema fa partire la distribuzione delle carte.

Quando un tavolo viene creato e per la prima volta il gioco ha inizio, il mazziere viene stabilito casualmente dal sistema.

Ad ogni fine smazzata il mazziere gira in senso antiorario e cioè il prossimo mazziere sarà il giocatore attivo seduto alla destra del mazziere della smazzata precedente

Se la partita viene interrotta perché il numero dei giocatori seduti è inferiore al numero minimo fissato dalle regole del tavolo, i giocatori presenti al momento dell'interruzione conservano la priorità ad essere mazzieri.

Se un giocatore si alza dal tavolo perde questa priorità anche se rientra prima della ripresa della partita.

 

Prelievo automatico degli inviti

 

L'invito viene sempre prelevato a tutti i giocatori che hanno diritto a partecipare alla smazzata, anche se sono in stato di sit out.

 

Distribuzione delle carte e determinazione della briscola

 

Il sistema mescola le carte e distribuisce tre carte ai giocatori, in senso antiorario, partendo dal giocatore alla destra del mazziere.

Quindi scopre una carta il cui seme indicherà la briscola.

Al termine della distribuzione, le carte residue ("mazzo") vengono poste in modo da coprire parzialmente la briscola.

 

Dichiarazione

 

Dopo aver esaminato le proprie carte, ciascun giocatore attivo a turno, partendo dal giocatore alla destra del giocatore di mano e proseguendo in senso antiorario, dovrà comunicare se:

  • passare, cioè non partecipare alla smazzata, oppure

  • giocare, cioè partecipare alla smazzata, nel qual caso deve anche decidere quante carte cambiare (ne può cambiare quante ne vuole, anche tutte e tre).

Terminato il primo giro di dichiarazioni, ogni giocatore attivo, avrà la facoltà, finché nel mazzo resteranno almeno tre carte, di partecipare al gioco al buio, pescando le prime tre carte dal mazzo. Se il giocatore prende questa decisione si impegna a partecipare alla smazzata anche se le carte pescate non dovessero piacergli.

 

Gioco della carta

 

Inizia a giocare Il primo giocatore attivo alla destra del mazziere (" giocatore di mano") . Nelle mani successive alla prima, il giocatore di mano è quello che ha fatto la presa.

Ogni giocatore, partendo dal giocatore di mano e proseguendo in senso antiorario, pone sul tavolo una carta scoperta.

Le regole che ciascun giocatore deve rispettare sono le seguenti:

  • si deve giocare una carta del seme di uscita del primo giocatore ("seme dominante"); ad esempio se il primo giocatore gioca denari, tutti devono giocare una carta di denari;

  • nel caso che un giocatore non abbia carte nel seme dominante, deve giocare una carta di briscola anche se tale briscola è inferiore alla briscola già giocata da un altro giocatore;

  • se un giocatore non ha carte nel seme dominante e non ha briscole può giocare una carta qualsiasi;

  • se il primo giocatore di mano possiede la briscola dominante (l'asso, oppure il 3 con l'asso scoperto per indicare la briscola) la deve giocare.

La presa spetta al giocatore che ha giocato la carta più alta nel seme di uscita, a meno che non sia stata giocata una briscola, nel qual caso predomina la carta di briscola più alta.

 

Spartizione delle vincite e pagamento delle bestie

 

Al termine della smazzata, vengono contate le prese fatte da ciascun giocatore.

Il piatto, viene diviso per tre e ciascuna parte, arrotondata alla seconda cifra decimale, spetta ai giocatori che hanno fatto una presa. I resti generati dagli arrotondamenti vengono attribuiti al giocatore che ha fatto la prima presa.

Al giocatore che ha fatto due prese, spettano due parti e al giocatore che ha fatto tre prese spetta l'intero piatto.

L'eventuale resto spetterà al primo giocatore partendo dal giocatore alla destra del mazziere e continuando in senso antiorario. Verrà quindi prelevata la bestia ai giocatori che, avendo deciso di giocare, non hanno fatto neanche una presa con gli stessi criteri di arrotondamento e resti previsti per la variante a tre carte.

 

Variante

 

Bestia a 4 carte

 

Vengono distribuite 4 carte invece di tre.

Il primo giocatore che decide di partecipare alla smazzata va in bestia se non realizza almeno due prese. Tutti gli altri partecipanti vanno in bestia se non realizzano almeno una presa.

Il piatto finale viene suddiviso in 4 parti, ciascuna delle quali spetterà al giocatore che ha realizzato una presa.

 

Come si gioca: tasti e metodi per comunicare le proprie decisioni

 

Dichiarazione

 

Nella fase di dichiarazione sono visualizzati tre tasti.

  • Passo: cliccando questo tasto il giocatore non partecipa alla smazzata.

  • Servito: cliccando questo tasto il giocatore partecipa alla smazzata senza cambiare carte.

  • Cambio: prima di cliccare questo tasto il giocatore deve selezionare le carte che intende cambiare; solo dopo aver selezionato tutte le carte che vuol cambiare deve cliccare su questo tasto.

Per deselezionare una carta è sufficiente cliccarla.

 

Gioco della carta

 

Per giocare una carta si può:

  • fare un "doppio clic" sulla carta, oppure
  • selezionare una carta (cioè cliccarla) e poi cliccare sulla carta semitrasparente che appare sul tavolo
  • Selezionare una carta e, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, trascinarla sulla carta semitrasparente che appare sul tavolo

Per deselezionare una carta è sufficiente cliccarla.

 

Sit out nel gioco della Bestia

 

Rammentiamo che un giocatore va in stato di sitout nei seguenti casi:

  • per sua scelta, cliccando su "sitout prossima smazzata",
  • perché non comunica la sua decisione entro il tempo massimo,
  • perché, all'inizio di un colpo, il suo credito residuo è inferiore al credito residuo minimo.

Un giocatore presente al tavolo può uscire dallo stato di sit out cliccando sul tasto "sono tornato", oppure automaticamente nel caso di rientro nel tavolo.

Ai giocatori in stato di sitout viene prelevato automaticamente l'invito.

Se il giocatore va in sit out dopo aver messo l'invito ma prima di aver comunicato la sua decisione se giocare o meno, il sistema non lo fa giocare.

Se il giocatore va in sit out dopo aver messo l'invito e dopo aver comunicato la sua decisione di voler giocare (servito o cambio carte o rientro), quando il giocatore è di turno, il sistema giocherà automaticamente la prima carta in mano tra quelle ammesse dalle regole del gioco.

 

Regole specifiche dei tavoli cash

 

Quota della raccolta destinata a montepremi

Al montepremi di ogni singola mano è destinata una percentuale della somma delle puntate dei giocatori, variabile sulla base della singola sessione di gioco, ma in tutti i casi non inferiore al 90%.

 

L'importo del montepremi di una singola mano è sempre derivabile dalla somma delle puntate diminuite del margine lordo del concessionario (rake).

Il rake massimo applicato al tavolo è chiaramente indicato nel pannello informativo presente sulla destra della lobby e sul tavolo di gioco.

 

Rake calcolato sulla base degli importi incassati dai giocatori al termine della mano:

Es.

  • Rake: 10%

  • N° giocatori al tavolo: 3

  • Invito: € 10

  • Piatto = invito * n° giocatori al tavolo = € 10 * 3 = € 30

Il giocatore A fa due prese, il giocatore B fa una presa:

Il giocatore A incassa: Vincita - rake = (€ 10 *2 ) - ((€ 10 *2) * 0,1) = € 20 - € 2 = € 18

Il giocatore B incassa: Vincita - rake = (€ 10 *1 ) - ((€ 10 *1) * 0,1) = € 10 - € 1 = € 9

 

I giocatori che hanno diritto a partecipare alla smazzata

 

I giocatori che hanno diritto a partecipare a una smazzata vengono detti "giocatori attivi" e sono determinati come segue:

Per sedersi a un tavolo è necessario versare dal proprio conto di gioco un importo almeno pari al credito minimo d'ingresso.

Per poter iniziare a giocare una smazzata con piatto iniziale uguale a zero è necessario avere un credito residuo almeno pari al credito minimo.

Un giocatore che ha partecipato a una smazzata ha sempre diritto a partecipare a tutte le successive smazzate fino a che il piatto torna ad essere uguale a zero. Solo in questo caso, per continuare, come detto, deve avere un credito sul tavolo almeno uguale al credito minimo.

 

Il valore dell'invito e della bestia

 

Il valore massimo dell'invito è predeterminato ed è fisso per ogni tavolo.

Il valore massimo del rischio bestia è uguale al piatto.

Può succedere, però, che uno o più giocatori presenti al tavolo non abbiano credito sufficiente per versare nel piatto l'invito previsto o, dopo aver versato l'invito, non siano in grado di pagare l'eventuale bestia. In questi casi valgono le seguenti regole:

  • se almeno un giocatore non ha credito sufficiente per versare l'invito previsto, l'invito è pari al credito residuo più basso tra quelli dei giocatori che hanno diritto a partecipare alla smazzata che si gioca con bestia = 0;

  • se, dopo aver versato l'invito, almeno un giocatore non ha credito sufficiente per far fronte all'eventuale rischio bestia, il rischio bestia è determinato dal credito residuo più basso tra quelli dei giocatori che hanno diritto a partecipare alla smazzata;

Si precisa che non è necessario fare i conti per stabilire questi valori perché, a inizio di ogni smazzata, appariranno sempre i seguenti valori:

  • invito

  • piatto

  • rischio bestia

 

Prelievo automatico degli inviti

L'invito non viene prelevato ai giocatori in stato di sit out, che quindi non partecipano alla smazzata anche se il piatto iniziale fosse maggiore di zero.

Rammentiamo che se un giocatore non desidera partecipare alla smazzata successiva, con prelievo automatico, deve selezionare la casella "sitout".

 

Spartizione delle vincite e pagamento delle bestie

Al termine della smazzata, vengono contate le prese fatte da ciascun giocatore.

Il piatto, previa trattenuta del rake, viene diviso per tre e ciascuna parte, arrotondata alla seconda cifra decimale, spetta ai giocatori che hanno fatto una presa. I resti generati dagli arrotondamenti vengono attribuiti al giocatore che ha fatto la prima presa.

Al giocatore che ha fatto due prese, spettano due parti e al giocatore che ha fatto tre prese spetta l'intero piatto.

L'eventuale resto spetterà al primo giocatore partendo dal giocatore alla destra del mazziere e continuando in senso antiorario. Ad esempio con un piatto di € 10,00 le tre parti saranno: € 3,34, € 3,33, € 3,33. La parte di € 3,34 spetterà al primo giocatore.

Verrà quindi prelevata la bestia ai giocatori che, avendo deciso di giocare, non hanno fatto neanche una presa con gli stessi criteri di arrotondamento e resti previsti per la variante a tre carte.

 

Sit out nel gioco della bestia cash

Se un giocatore salta tre turni consecutivi, perché in sit out, è fatto alzare automaticamente dal tavolo con accredito del suo credito residuo sul suo conto di gioco.