I giochi di carte (Skill Games)  rientrano per definizione tra quei giochi in cui la componente di abilità ha maggiore influenza rispetto a quella aleatoria. Quando un giocatore prende parte ai giochi di carte mette in campo strategie funzionali basate su probabilità e ragionamento e sulla base di ciò avrà maggiori probabilità di vincita.

 

I giochi proposti possono essere divisi in 2 grandi tipologie: Giochi a partite e Giochi a puntate.

 

Giochi a partite

 

Fanno parte di questa categoria i seguenti giochi:  Briscola, Burraco, Cirulla, Scopa, Tresette.

In questi giochi due linee avversarie (cioè due giocatori o due coppie di giocatori) disputano una partita che può terminare dopo un determinato numero di smazzate (in tal caso, alla fine della partita vengono conteggiati i punti di ciascuna linea e vince chi ha totalizzato il punteggio maggiore)  o quando una linea raggiunge un punteggio precedentemente determinato.

 

Si possono giocare partite:

 

A coppie

Due giocatori seduti di fronte (convenzionalmente definiti "nord" e "sud") giocano contro altri due giocatori (convenzionalmente definiti "est" e "ovest").

 

Le partite a coppie possono essere proposte nelle varianti:

  • A "coppie fisse" o, più semplicemente "a coppie", dove saranno i giocatori a scegliere il compagno con cui giocare,
  • A "coppie casuali" nel caso in cui sia il sistema a formare casualmente le coppie. In caso di torneo, le coppie saranno formate casualmente a inizio torneo e tali resteranno per tutta la durata del torneo.

 

Testa a testa

Sono partite individuali dove un giocatore (seduto in nord) gioca contro un altro giocatore (seduto in est). Nei tavoli i giocatori sono posti uno di fronte all'altro.

 

4 in 2

Sono partite individuali tra due giocatori dove un singolo giocatore muove sia le carte di nord che le carte di sud, mentre l'altro giocatore muove sia le carte di est e che le carte di ovest. In pratica ciascun giocatore muove le carte di una coppia ma lo svolgimento del gioco è lo stesso di quello delle partite a coppie. I tornei di questi giochi sono suddivisi in uno o più turni (per questo motivo i tornei di tali giochi sono detti "Tornei a turni"), durante ciascun turno i partecipanti disputano una partita.

 

Giochi a puntate

 

Fanno parte di questa categoria i seguenti giochi: Bestia e Sette e mezzo. Il gioco più famoso di questa categoria è il poker. In questi giochi i partecipanti si siedono al tavolo e giocano del denaro (virtuale nei tornei di allenamento) o delle chips (nei tornei). La partecipazione al gioco non ha termine quando finisce "una partita" ma quando il giocatore non ha più credito sul tavolo o chips sufficienti per proseguire il gioco o quando decide di alzarsi (nel caso di un tavolo cash). Non esiste quindi il "tempo partita" ma diversi tempi entro i quali i giocatori devono comunicare le loro decisioni. Il tornei di questi giochi non sono suddivisi in turni ma, a seguito del crescere continuo delle puntate minime nel tempo (i cosiddetti "livelli"), i giocatori restano senza chips e vengono man mano eliminati fin quando non rimane in gioco un solo giocatore, il vincitore del torneo. Questi tornei sono detti "Tornei a livelli".

 

  • Tornei
  • Tavoli cash
  • Valutazione abilità del giocatore